Messaggio Inps numero 7567 del 16 marzo 2010

Messaggio Inps numero 7567 del 16 marzo 2010

Articolo 20 legge n. 102 del 3.8.2009 - Nuovo processo dell'invalidà civile - Comunicazioni alle Sedi

Direzione Centrale Pensioni
Direzione Centrale Organizzazione
Direzione Centrale Pianificazione e Controllo di Gestione
Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici
Coordinamento Generale Medico Legale

Roma, 16-3-2010    
     
messaggio n. 7567    

 

OGGETTO: Articolo 20 legge n. 102 del 3.8.2009 - Nuovo processo dell'invalidà civile - Comunicazioni alle Sedi

 

In relazione all’oggetto si forniscono le seguenti indicazioni:

 

Domande presentate con modalità non telematiche

 

Con riferimento alle domande INVCIV ex art. 20 legge n. 102 del 3 agosto 2009, si precisa che si considera esaurita la fase transitoria di presentazione delle stesse in modalità diversa da quella telematica.

 

A tal riguardo, i Direttori delle strutture territoriali dovranno porre in essere tutte le iniziative interne ed esterne mirate ad agevolare la presentazione in via telematica delle istanze volte al riconoscimento dei benefici in oggetto.

 

E’ necessario, pertanto, che i referenti regionali amministrativi dell’INVCIV prendano immediatamente contatto con i responsabili di tutte le ASL presenti sul territorio regionale, al fine di farsi trasmettere, nel più breve tempo possibile, tutte le domande cartacee di invalidità, eventualmente giacenti, indicandone il numero in un prospetto o nota di accompagnamento.

 

Sarà in ogni caso assolutamente necessario chiarire ai Dirigenti responsabili delle ASL che l’art. 20 citato ha previsto che la data di presentazione e la relativa decorrenza amministrativa della domanda stessa, s’identifica -in queste specifiche contingenze - con la data di trasmissione della domanda alla struttura INPS territorialmente competente.

 

Si invitano i referenti regionali predetti, a voler pertanto verificare ed acquisire, a definitivo completamento della fase transitoria, sia il dato delle domande cartacee presenti presso le Sedi INPS sul proprio territorio che quelle eventualmente giacenti presso le ASL della propria Regione.

 

Le risultanze di tale verifica, aggregate per Sede e riepilogate a livello regionale, dovranno essere trasmesse all’indirizzo di posta elettronica helpNuovainvciv2010@inps.it , entro e non oltre il 31 marzo 2010.

 

 

Comunicazione al cittadino di convocazione alla prima visita

 

In questa fase di avvio del nuovo sistema definito con la procedura INVCIV2010, e per tutte le visite che saranno calendarizzate entro la data del 15 aprile, nelle more della completa messa a regime della procedura automatizzata di invio della lettera di convocazione, le Sedi di produzione dovranno comunque, salvo i casi in cui vengano a conoscenza che l’interessato sia già stato convocato direttamente dalla ASL - spedire a mezzo Raccomandata A.R., la convocazione a visita del cittadino seguendo l’ordine indicato sui calendari visualizzabili nella procedura INVCIV2010 utilizzando, a tale scopo, i modelli che si trasmettono in allegato al presente Messaggio.

 

Peraltro, sempre con l’obiettivo di favorire la tempestiva conoscenza da parte del cittadino della notizia inerente la convocazione a visita, le Sedi potranno ricorrere - in prossimità della data di visita prefissata - all’invio di un telegramma all’indirizzo indicato dal cittadino per il recapito delle comunicazioni.

 

 

Modulistica per i casi di rivedibilità e disposizioni operative

 

Con la circolare n. 131 del 28.12.2009, al punto 14, sono state comunicate, tra l’altro, le prime istruzioni di carattere generale relative alle visite di revisione per scadenza dei verbali di accertamento d’invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità.

 

Con il presente messaggio si forniscono indicazioni, con particolare riferimento alle rivedibilità relative all’invalidità civile, alla cecità civile, alla sordità, all’handicap e alla disabilità con scadenza dall’1.1.2010.

 

In proposito si rammenta che, con riferimento alle posizioni le cui date di scadenza sono a conoscenza dell’Istituto, è in corso di implementazione la procedura INVCIV2010 in modo da gestire in automatico la predisposizione delle visite, con la creazione automatica di una domanda virtuale.

 

Tenuto conto che in alcune regioni, in precedenza, per effetto di particolari intese con le Direzioni Regionali INPS, le ASL non comunicavano alle sedi dell’Istituto la data di scadenza del beneficio riconosciuto, in questi casi, tale data non è presente negli archivi (senza sospensione del trattamento).

 

Si invitano pertanto le Direzioni regionali interessate ad attivarsi, con la massima tempestività, per ottenere, da parte delle ASL, le liste recanti i nominativi dei soggetti, titolari di prestazione, per i quali è prevista la scadenza di revisione ovvero per concordare con le stesse ASL che l’effettuazione delle convocazioni a visita avvenga a loro cura.

 

In alternativa, il cittadino potrà presentare una nuova istanza.

 

Per tutte le scadenze di verbali che non hanno dato luogo a prestazione, è necessario che l’interessato presenti una domanda prima della data di scadenza. E’ in corso di implementazione la procedura INVCIV2010 con la funzione di acquisizione e l’inoltro telematico della domanda di visita da parte del cittadino.

 

Si fa riserva di comunicare con apposito messaggio della DCSIT il rilascio all’interno della procedura INVCIV2010 delle sopradette funzioni.

 

In attesa che venga completata la realizzazione della funzione che prevede la convocazione del cittadino a seguito della domanda telematica, l’utente dovrà chiedere di essere visitato utilizzando il fac-simile dei moduli relativi alle domande di rivedibilità disponibili sul sito www.inps.it, modulistica on line , alla voce ‘domanda di rivedibilità per maggiorenne’ e ‘domanda di rivedibilità per minorenne o interdetto’.

 

La visita di revisione deve essere inserita in calendario dall’operatore che acquisisce la domanda, salvo indisponibilità di date, in coincidenza con la data di scadenza indicata sul verbale.

 

Si sottolinea che alla domanda non deve essere allegato il certificato medico, se non nei casi di richiesta di visita domiciliare.

 

Le sedi avranno cura di protocollare le domande di rivedibilità pervenute, conservarne una copia agli atti e inviare l’originale tempestivamente alle ASL per l’inserimento in calendario della visita, durante tutto il periodo di transizione richiesto dal completamento delle procedure informatiche.

 

La descritta modalità di gestione delle domande di rivedibilità, infatti, cesserà al momento del rilascio delle specifiche funzioni della procedura INVCIV2010.

 

 

Nuove funzionalità applicativo INVCIV2010.

 

Si comunica che gli Enti di Patronato, già abilitati all’acquisizione a alla trasmissione delle domande di invalidità civile, dal 1° marzo 2010 possono anche acquisire il certificato medico all’interno dell’applicativo INVCIV 2010 mediante un’apposita funzione.

Si tratta, ovviamente, dei certificati medici presentati in forma cartacea presso gli stessi patronati, durante il periodo transitorio, la cui acquisizione permetterà l’inoltro telematico congiunto alla domanda di prestazione.

 

La funzione prevede anche la possibilità per la sede INPS competente di visualizzare nell’applicativo INVCIV2010 il certificato in formato .pdf, inviato dai Patronati.

 

 

Newsletter INVCIV 2010

 

E’ in fase di predisposizione la creazione di una Newsletter -dedicata alle attività INVCIV2010- che sarà inserita sulla Intranet dell’Istituto.

 

Tale nuova comunicazione istituzionale nasce con il presupposto di comunicare in tempo reale, a tutti i soggetti interessati, le informazioni relative al nuovo processo dell’Invalidità Civile, nonché per relazionare sugli eventi di maggior rilievo che si svolgono a livello centrale.

 

Queste informazioni, dedicate alle Agenzie dell’Istituto, ai Patronati, alle Associazioni e agli Organismi che trattano le domande di Invalidità civile, saranno aggiornate, tempestivamente, inserendo tutte le notizie concernenti attività che si svolgono in Direzione Generale, con particolare riferimento agli incontri con i Patronati e le Associazioni, ed alle risultanze degli incontri stessi.

 

In tale Newsletter, sarà prevista, inoltre, una sezione dedicata alle notizie inerenti:

· il calendario di rilascio di nuovi applicativi gestionali o l’implementazione di nuove funzionalità inserite su procedure già in linea;

· la predisposizione di nuova modulistica disponibile on-line.

 

 

Quesiti

 

Con i messaggi n.3211 del 2/2/2010 e n.4920 del 17/02/2010 sono state istituite caselle di posta dedicate alla gestione dei quesiti e delle segnalazioni di natura amministrativa, sanitaria ed informatica relativi al nuovo procedimento dell’invalidità civile di cui alla circolare n. 131/2009.

 

Al fine di rendere più efficace lo strumento a disposizione delle Sedi, è in corso di sviluppo una procedura informatica che consenta il collegamento tra quesiti e relative risposte.

 

Con successivo messaggio saranno fornite apposite indicazioni riguardo alla procedura in discorso e alle modalità di inoltro di quesiti e segnalazioni.

 

IL DIRETTORE GENERALE
Nori

Allegato N.1
Allegato N.2
Allegato N.3