Messaggio Inps numero 13333 del 9 agosto 2012

Messaggio Inps numero 13333 del 9 agosto 2012

Invalidità civile – Procedura INVCIV2010. Rilascio “Gestione domande di aggravamento”.

Direzione Centrale Pensioni 
Direzione Centrale Organizzazione 
Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici 
Coordinamento Generale Medico Legale 

Roma, 09-08-2012
Messaggio n. 13333
 
OGGETTO: Invalidità civile – Procedura INVCIV2010. Rilascio “Gestione domande di aggravamento”.
 

E’ stata rilasciata una nuova versione della procedura Invciv2010 che consente l’acquisizione di  domande di aggravamento anche nel caso in cui sia presente una domanda precedente della stessa tipologia ancora non definita.

Come è noto la procedura INVCIV2010 consente già  l’acquisizione e la gestione delle domande di aggravamento riferite a patologie oncologiche (legge n. 80/2006).

Con la nuova funzione,  la domanda di aggravamento  ha ingresso nel sistema con  riserva e non è lavorabile  fino a quando in procedura INVCIV2010 non viene chiuso l’iter sanitario della domanda precedente, comunque già concluso.

Nel momento in cui la domanda precedente viene definita, la richiesta di aggravamento:

  • entra nel sistema informatico dell’Istituto,  con decorrenza  dalla data di ingresso con riserva;
  • viene definitivamente respinta nei casi in cui non sussistano le condizioni necessarie (si vedano le casistiche  elencate nei punti successivi).

Nei casi in cui una  domanda di aggravamento contiene più richieste (es. invalidità, cecità, etc…) e se per una di queste richieste esiste già una domanda precedente ancora aperta tutte le richieste transitano correttamente in procedura tranne quella per la quale risulta la domanda  ancora aperta.

La  domanda che ha avuto ingresso con riserva verrà lavorata con le modalità descritte nel punto precedente.

Per ogni domanda che rimane nello stato “ricevuta con riserva” viene visualizzato il seguente messaggio:
"La domanda di aggravamento di ... con nr.domus ... viene ricevuta  con riserva per la presenza della  domanda presentata in data ... ,nr.domus ...., il  cui iter sanitario non risulta ancora concluso. La presente  domanda verrà accettata non appena la sede provvederà alla definizione della precedente".

In automatico le domande di aggravamento che hanno avuto ingresso con  riserva vengono elaborate nel momento in cui la  precedente, che ne bloccava l’ingresso,  viene chiusa;  la nuova domanda transiterà facendo salva la data di decorrenza ossia la data di trasmissione all’INPS oppure verrà definitivamente respinta nel caso in cui dovesse verificarsi una delle seguenti condizioni:

respinta perché presentata prima della chiusura dell’iter sanitario della prestazione precedente, verrà visualizzato il messaggio:
"La domanda di aggravamento ... nr. domus ... ricevuta con riserva viene definitivamente respinta poiché alla data di trasmissione l'iter sanitario della precedente  domanda non era ancora concluso (legge n. 69/2009)"

respinta per la presenza di una precedente domanda archiviata per decesso, verrà visualizzato il messaggio:
"La domanda di aggravamento ... nr. domus ... ricevuta con riserva  viene definitivamente respinta poiché la domanda precedente è stata archiviata per decesso.

respinta per la presenza di una domanda  acquisita in data successiva, verrà visualizzato il messaggio:
"La domanda di aggravamento ... nr. domus ... ricevuta con riserva,  viene definitivamente respinta poiché è stata presentata un’altra domanda di aggravamento in data ...  nr. domus ....

Le Sedi potranno visualizzare l’elenco delle domande ricevute con riserva di propria competenza tramite la funzione accedibile dal percorso “Assicurato Pensionato” “Invalidità civile” “Acquisizione Domanda InvCiv2010” “Visualizzazione prestazioni sospese”.

E’ in corso di rilascio  un servizio automatico di invio mail indirizzate ai direttori delle sedi  tramite il quale verranno periodicamente forniti gli elenchi delle prestazioni ricevute con riserva, di competenza della propria sede.
Lo scopo è quello di evidenziare eventuali domande che potrebbero essere state gestite in cartaceo dalla sede e per le quali non è stato mai chiuso l’iter sanitario in procedura.       

  Il Direttore Generale
  Nori